• AZIENDA ITALIANA ACQUISTA AUTO E MOTO CON FERMO AMMINISTRATIVO

  • image

    Chiamaci
    3284734931

Cosa è il fermo amministrativo?

Il fermo amministrativo auto è una pratica utilizzata dalla pubblica amministrazione o da altri enti per recuperare in maniera forzosa i propri crediti è anche utilizzata come sanzione accessoria per alcune violazioni del codice della strada e comporta il divieto all’utilizzo del mezzo fino all’estinzione del debito e alla cancellazione del fermo.

Si tratta di una forma di riscossione coattiva introdotta dal D.P.R n. 602/1973 che viene applicata sui beni mobili registrati quindi mezzi di tutti i tipi, non solo autovetture impedendo al legittimo proprietario di servirsene fino a quando non avrà estinto il credito dovuto.

Al momento del SALDO dovuto il debitore può richiedere la cancellazione del fermo.

Quali limitazioni comporta il fermo amministrativo?

Non si può circolare con l'auto; se lo si fa si rischia una multa salatissima con sanzione amministrativa da € 777,00 fino ad un massimo di € 3.114,00 subendo la confisca del mezzo, cioè il passaggio definitivo in proprietà allo Stato. Infine, in caso il debito non venga estinto, il concessionario alla riscossione può pignorare il mezzo e farlo vendere per rifarsi del ricavato.

Il veicolo non può essere radiato dal P.R.A. nè esportato o rottamato.

Deve essere custodioto in un luogo non soggetto a pubblico passaggio (es. garage o cortile privato).

Altre informazioni

Può essere invece venduto solo a operatori autorizzati a ritirare tali veicoli per destinarli all'unico uso di pezzi di ricambio.

Nel caso l'auto fosse venduta a terzi, e questi non cancella l'auto dal pubblico registro, il debito seguirà sempre voi. L'ente debitrice ha la facoltà di avvalersi sempre su di voi.

Come funziona il fermo amministrativo?

Il fermo amministrativo viene di solito eseguito o comunicato dell’agente della riscossione (equitalia) il quale notifica al cittadino una cartella esattoriale con riepilogo di quanto dovuto all'ente creditore.

Se entro i 60 giorni successivi alla notifica (festivo inclusi) il debitore non ha pagato o non ha richiesto una rateizzazione, sospensione o annullamento del debito , l'agente riscossore può avviare la procedura di recupero forzoso.

Attenzione: debiti fino a 1000 euro EQUITALIA non avvia esecuzioni se non è stata inviata
comunicazione con posta ordinaria in cui viene spiegato il riepilogo del debito e se da questo invio non sono trascorsi i 20 giorni.

Altre informazioni

Può essere invece venduto solo a operatori autorizzati a ritirare tali veicoli per destinarli all'unico uso di pezzi di ricambio.

Nel caso l'auto fosse venduta a terzi, e questi non cancella l'auto dal pubblico registro, il debito seguirà sempre voi. L'ente debitrice ha la facoltà di avvalersi sempre su di voi.

Fermo Amministrativo e Assicurazione

L'assicurazione risarcisce il danno?

In caso di sinistro la compagnia assicurativa può rifiutarsi di pagare i danni causati dal mezzo in fermo amministrativo. Nei contratti assicurativi spesso viene espresso esplicitamente il mancato risarcimento da parte della compagnia.

Fermo sui veicoli cointestati

Cosa succede se l'auto è intestata a più proprietari?

Questa questione non è chiarita dalla legge, ma sono stati affrontati casi giudiziari di questo tipo e sono stati espressi esiti negativi. Perciò il fermo amministrativo non può essere applicato se un veicolo è intestato a più proprietari con un solo debitore.

Il ricorso al fermo amministrativo

Hai verificato che ci sono presupposti per contestare il provvedimento di fermo amministrativo: a chi devi presentare l’impugnazione? Si tratta di un problema a lungo discusso, su cui la Cassazione ha fatto chiarezza, fondando la distinzione sul tipo di debito che motiva il fermo amministrativo. Infatti:
Dopo alcune tue attente verifiche hai constatato che ti è possibile contestare il fermo amministrativo? Ma quando può essere contestato il fermo?

In caso il fermo sia dovuto al mancato pagamento di oneri fiscali bisogna affidarsi alle Commissioni Tributarie Provinciali.
In caso di fermo dovuto al mancato pagamento di contributi e sanzioni diverse la competenza è del giudice ordinario.

Chiamaci!
× Whats App

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi